Top Navigation

Lucca capitale del regno longobardo della Tuscia

ducato longobardo di luccadi Eugenio Lenzi


pp. 148, f.to 17×24, 43 ill. b/n, 1997
ISBN 978-88-7246-272-0
€ 12,50

Nell’esaminare il periodo storico che ha in analisi questo testo si è soliti trattare dei Ducati di Spoleto e di Benevento. Per il ducato della Tuscia, al contrario, è da sempre valsa una minore considerazione. Ciò è docuto anche per la presenza, nel ducato di Benevento, di un proprio storico (Enchemperto) che quindi ha potuto fornire di prima mano i fatti dell’epoca. Ma la Tuscia, durante il ducato longobardo di Lucca fu tutt’altro che relegata ai margini della storia italiana e longobarda. Eugenio Lenzi qui ci presenta, come suo solito, con una scrittura agile e scorrevole gli anni di quella dominazione sulla Tuscia; divenuta ormai non più provincia romana ma ducato longobardo. Nei primi tre capitoli, introduttivi, l’autore ci delinea anche la migrazione del popolo scandinavo dai paesi nordici alla nostra penisola, dalla loro espansione nella penisola fino all’avanzata nella Tuscia. Il testo si conlude poi con la descrizione della del passaggio dal ducato longobardo a Marca Carolingia, argomento poi esteso dall’autore nell’altra sua opera Dal ducato longobardo della Tuscia al margraviato carolingio di Toscana. Da Desiderio duca di Lucca (756), a Bonifacio di Canossa marchese di Firenze (1052) sempre proposto dalla nostra casa editrice.

Comments are closed.