Top Navigation

Lupo di strada. Storie criminali lucchesi

di Manuela Antonucci


pag. 198, f.to 15×21, ill. b/n, 2020
ISBN 978-88-6550-767-4
€ 15,00

 

Nel libro dedicato alla vita di Claudio Arpaia, scorre il percorso operativo di un agente che descrive numerosi casi che ha diretto, gestito e per lo più portato a conclusione.
La lettura prende gradatamente la piega di un romanzo giallo e si intuisce con quanta serietà e pericolo in ogni ora del giorno e della notte, Claudio e i suoi collaboratori abbiano agito, sottraendo tempo ed energie, talvolta, anche alle proprie famiglie. Claudio, protagonista dei vari episodi narrati, continua ad emozionarsi, come se il tempo non fosse trascorso…
Era simpaticamente soprannominato “il Lupo” e perciò, simulando un ululato, i suoi uomini comunicavano tra loro l’incombere del dirigente, in procinto di un possibile sopralluogo.
Poco meno di mezzo secolo della vita di un uomo da prendere come esempio di forza, onestà applicata per tutto il suo operato. Anche oggi il Lupo ha perso il pelo… ma non il vizio dell’eterna indagine!
_____________________________________________
Il protagonista Claudio Arpaia nasce a Cosenza. Frequenta il Liceo Classico e dopo la maturità si iscrive a Giurisprudenza a Perugia, laureandosi nel febbraio del 1974. Appena laureato attende il concorso per sottotenente nella Guardia di Finanza. Nel 1977 frequenta il corso per Funzionari alla Scuola Superiore di Polizia a Roma. Dal 1977 al 1995 segue e risolve i casi più importanti nella città di Lucca, tra i quali, il rapimento di due bambini, alcuni omicidi, estorsioni, rapine a mano armata. Diventa Commissario Capo e, qualche anno dopo vice Questore aggiunto. Dopo la dirigenza della Squadra Mobile, nel 1995 diventa capo della DIGOS; nel 1997 dirigente della Divisione Polizia Anti-Crimine a Lucca e dal 1998 della Divisione Polizia Amministrativa della Questura. Dal pensionamento del 2009, è impegnato nell’attività di investigatore privato.
Manuela Antonucci, scrittrice e curatrice, nasce a Taranto, in Puglia, sul mare. Si forma al Liceo Scienfico e si laurea in Economia e Commercio. Da allora e tutt’oggi si occupa di Qualità in un’importante azienda del territorio toscano. Attratta dall’arte e dal cinema sin da bambina, non abbandonerà mai queste passioni.
Negli anni organizza eventi – presentazioni di libri, mostre, esposizioni – alcuni all’estero, curandone anche la comunicazione. Scrive recensioni e critiche per artisti italiani e stranieri. Collabora con la “Libera Accademia delle Belle Arti” di Firenze (LABA) per la critica e la curatela di mostre ed esposizioni. è membro del Comitato scientifico della “Fondazione Boccardini” di Perugia.
Nel 2016 viene pubblicata la sua prima monografia “Oltre la Tela”. Cura la rubrica d’arte Living Art su La Voce di New York.
Comments are closed.