Top Navigation

Un été à Lucques. Theodor Dohler, un pianista biedermeier alla corte di Carlo Lodovico di Borbone

Theodor Dòhlerdi Fabrizio Papi


pp. 224, f.to 17×24, ill, b/n, 2012
ISBN 978-88-6550-141-2
€ 22,00

 

Theodor Dòhler, chi era costui? Il quesito sarebbe del tutto lecito, se memorie e notizie si cercassero nei volumi che solitamente si consultano per conoscere la storia musicale di Lucca. Eppure questo pianista-compositore vissuto nella prima metà dell’Ottocento, contemporaneo di Listz e Chopin. ha avuto un ruolo non trascurabile nella storia della letteratura pianistica e nell’avvio del concertismo moderno, insieme ad altri membri della cosiddetta schiera di pianisti-compositori hiedermeicr. E ha avuto importanti legami con Lucca e il suo duca Carlo Lodovico.
Con grande soddisfazione e gratitudine l’Accademia accoglie dunque questo lavoro di Fabrizio Papi, che colma una così antica lacuna. Per tanti anni ‘virtuoso di camera’, ossia ‘pianista al servizio’ di Carlo Lodovico. Theodor Dòhler svolge il suo lavoro senza rinunciare a tutte quelle occasioni internazionali che erano fondamentali prima per la sua formazione, poi per la sua carriera di pianista-compositore, profittando anche, ovviamente, degli spostamenti della corte. L quindi si trattò di un lavoro virtuale, quasi un titolo onorifico? La risposta al secondo quesito la troviamo nella raccolta di «melodie italiane» che Dòhler pubblicò nel 1844. scegliendo un titolo particolare. Un été à Lucques.
Raccolta – che il volume offre in facsimile – mai studiata fino ad ora, con un titolo quanto mai criptico, che Fabrizio Papi spiega e contestualizza in modo del tutto convincente: si tratta dell’estate del 1843, quella ricordata di solito per il Congresso degli scienziati, ma in questo caso animata, come una scena, da vari personaggi-interpreti tutti legati dall’esercizio della musica. Una sorta di riunione di accademici itineranti, che trovano nella Lucca di un Ducato al tramonto un luogo incantato, un giardino intellettuale di particolare fascino.

 

Accademia lucchese di scienze lettere

Comments are closed.