Top Navigation

In cucina… a Tutta Birra

cucina-birradi Corrado Trevisan


pp. 64, f.to 12×16,5, 2015
ISBN 978-88-6550-491-8
€ 4,00

Ricette per salse, antipasti, primi e secondi piatti di carne e di pesce, contorni dolci e cocktail sempre con protagonista la birra.

La birra è una delle bevande più antiche nella storia dell’umanità, la sua invenzione si colloca nel momento in cui i nostri antenati, da cacciatori/raccoglitori diventarono contadini e scoprirono che facendo fermentare i cereali raccolti e immagazzinati nelle anfore, si potevano ottenere bevande gradevoli, portatrici di piacevoli effetti psicofisici determinati dall’alcool. Le prime tracce di questa bevanda risalgono a più di 7000 anni fa nella Mezzaluna fertile, l’attuale Iraq. Tutte le civiltà che coltivarono cereali scoprirono come produrre una bevanda simile alla birra. Anche la civiltà greco-romana, incentrata nella cultura del vino, conosceva e apprezzava la birra, chiamata “Cervegia” da Cerere dea delle messi. Nei secoli bui del Medioevo, quando i trasporti erano difficili, il vino fu soppiantato dalla birra nelle regioni dove la vite non riusciva ad acclimatarsi. La birra all’inizio è stata una bevanda casalinga, preparata dall’agricoltore per i propri bisogni e per la vendita di prossimità a causa della difficile conservazione, poi si passò alla produzione artigiana e dei conventi e infine, con l’industrializzazione, alla produzione di massa e alla lunga conservazione ottenuta con la pastorizzazione. Ai giorni nostri, infine, assistiamo al rifiorire della birra artigianale con le sue mille varietà e alla rinascita della birra casalinga.

In generale la birra può essere usata in cucina in sostituzione del vino, anche nelle nostre ricette mediterranee, apportando ai piatti il suo caratteristico sentore amaro e gli aromi che le diverse qualità propongono. In sostanza quattro sono le principali tecniche di preparazione in cui viene utilizzata:
• per marinare carni, pesci e verdure
• per condire le insalate in sostituzione dell’aceto
• per realizzare pastelle per frittura e impasti da forno sfruttando il suo contenuto di anidride carbonica
• per sfumare carni, pesci e verdure apportando contenuti aromatici

Per la scelta delle varietà: le Lager sono adatte a ogni uso, le Ale brune per le marinature, le Ale chiare per volatili e maiale, le Stout per la marinatura di bistecche, per le salse e per la pasticceria, le Weissbier di frumento per cucinare volatili e frutti di mare e per i dessert.

Comments are closed.