Top Navigation

Fatti e figure della vita economica di Pietrasanta nei secoli XIII XIV e XV

storia di pietrasantadi Paolo Pelù


pp. 80, f.to 12×16,5, 2011
ISBN 978-88-6550-117-7
€ 8,00

Paolo Pelù, laureato in Economia e Commercio con tesi in Storia dell’economia, ci racconta in queste pagine la storia di Pietrasanta dal tredicesi al quindicesimo secolo, le vicende dell’antico borgo di Pietrasanta nei secoli del pieno e tardo Medioevo (dal XII al XIV sec. circa), in particolare dal punto di vista economico. Questo borgo fortificato, in posizione strategica lungo la via Francigena, era in comunicazione con Siena, Roma, la Lombardia al nord e la Maremma al Sud: il traffico commerciale e di transumanza passava da quelle parti. Basandosi su fonti documentarie e narrative, anche inedite, l’autore ci narra il periodo florido di questa città, sotto l’orbita commerciale lucchese: ci lascia immaginare un luogo di commerci fiorenti, botteghe artigianali, alberghi per viandanti di passaggio. Importanti attività erano, inoltre, la fusione dei metalli per la realizzazione delle campane, la produzione e il commercio del ferro, proveniente anche da altre miniere (come quelle dell’isola d’Elba) e il marmo: si riferisce che Michelangelo prediligesse i marmi apuani. Tessendo i fili della storia, della religiosità e dell’economia, avvalendosi di immagini esplicative e descrittive, Pelù ci regala una trama minuziosa, un contributo importante per la memoria di questo paese.

,

Comments are closed.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: