Top Navigation

Forme e occasioni dell’encomio tra Cinque e Seicento

Formes et occasionencomios de la louange entre XVI et XVII siècle
a cura di Danielle Boillet e Liliana Grassi


pp.398, f.to 17×24, 2012
ISBN 978-88-6550-086-6
€ 22,00

Il volume raccoglie gli atti del convegno tenutosi a Pisa dal 17 al 19 novembre 2007, Scuola Normale Superiose e Paris 3 Sorbonne Nuovelle. A partire da scambi su questioni generali concernenti l’encomio iin un arco di tempo che include umanesimo, rinascimento e barocco. Il tema dell’encomio viene qui affrontato in un periodo cruciale del suo svolgimento, nel quale si fa addirittura straripante l’espressione ossequiosa dei legami di dipendenza socioculturale.

 

Gli atti del Convegno tenutosi a Pisa dal 17 al 19 novembre 2007 e qui pubblicati costituiscono una importante tappa di una collaborazione fra Scuola Normale Superiore e Paris 3 Sorbonne Nouvelle (in particolare fra CTL e CIRRI) che ha alle spalle una tradizione ormai ricca. Pensiamo tra l’altro, alla partecipazione a titolo personale di membri del Centro italiano a iniziative organizzate dal Centro francese, e viceversa; oppure al comune interesse per il poema cavalleresco che si è manifestato di recente nella pubblicazione, da parte del CTL, del numero speciale della rivista Italianistica (a. XXXVII, 2008/3) dedicato a Ludovico Ariosto: nuove prospettive e ricerche in corso, e da parte del CIRRI, del volume Espaces chevaleresques et héroïques de Boiardo au Tasse (2008).
Da alcuni anni, una convenzione di ricerca tra la Scuola Normale di Pisa e l’Università Paris 3 dà un assetto strutturale alla collaborazione del CTL e del CIRRI, ed è entro tale ambito che si è definito il tema del convegno su Forme e occasioni dell’encomio tra Cinque e Seicento. A partire da scambi su questioni generali concernenti l’encomio in un arco di tempo che include umanesimo, rinascimento e barocco, il convegno ha avuto luogo in occasione del compimento, da parte italiana, di una ricerca biennale su «Forme e occasioni dell’encomio nel Seicento», finanziata dalla Scuola Normale e coordinata da Davide Conrieri, alla quale hanno partecipato studiosi di letteratura e di storia, e, da parte francese, delle indagini di studiosi del CIRRI e del CRES (Centre de Recherche sur l’Espagne du Siècle d’or) che si stavano occupando di analoghi argomenti. Ne è sorta la possibilità di un confronto di dati, di prospettive e di metodi, che ha permesso una più estesa visuale del tema: di essa il presente volume è testimonianza. Proprio nell’anno in cui il CTL festeggia un decennio di attività esce questo volume. Ci auguriamo quindi che la nostra collaborazione possa continuare nel futuro, anche secondo configurazioni innovative, favorite dal profilo scientifico del CTL di cui l’intreccio fra ricerca umanistica e tecnologie informatiche costituisce il marchio specifico, e sulla base della comune fiducia di entrambi i Centri nella fecondità delle collaborazioni internazionali, come del diretto coinvolgimento, in tutte le fasi del lavoro, di studiosi di diverse generazioni.

,

Comments are closed.