Top Navigation

L’Unicorno RSS feed for this section

Collana di testi di critica letteraria diretta da Luigi Blasucci

9788865506226

Il baule del Furioso. La fortuna del poema ariostesco nel melodramma

di Nicole Botti Questo lavoro si occupa delle riscritture per il melodramma dell’Orlando furioso, nel XVII e XVIII secolo. Tenendo conto di un ampio corpus di libretti, l’autrice ne scompone le strutture narrative, ne distingue i nuclei tematici e le sequenze sceniche, in parallelo con i dati narrativi del poema ariostesco e notevoli acquisizioni interpretative. […]

Continue Reading
ARIOSTO I VOLGARI E I LATINI SUOI

ARIOSTO I VOLGARI E I LATINI SUOI

di Maria Cristina Cabani Ci sono dei testi per i quali l’indagine intertestuale è imprescindibile: il Furioso è tra questi; non c’è quasi verso del poema, infatti, che non rimandi a una voce precedente. Ariosto esige che il buon lettore se ne renda conto. Pur contemplando anche un tipo di lettore ‘ingenuo’, soddisfatto della bella […]

Continue Reading
italianita-leopardi

L’italianità di Leopardi e altre pagine leopardiane

di Lucio Felici Il primo saggio, che dà il titolo al volume, non è solo una curiosa rassegna di fraintendimenti otto-novecenteschi relativi al patriottismo leopardiano, ma anche la delineazione dei vari aspetti che il concetto di italianità assunse nella mente di Leopardi, dalla giovanile proclamazione di amor patrio al Giordani alle risentite rivendicazioni nazionalistiche dei […]

Continue Reading

La canzone nel primo Cinquecento. Metrica, sintassi e formule tematiche nella rifondazione del modello petrarchesco

di Gaia Guidolin Nel Cinquecento la canzone petrarchesca è protagonista di un’effimera rifioritura connessa da un lato alla necessità che i lirici rinascimentali avvertivano di accostare il metro principe della tradizione italiana del momento della sua rifondazione e dall’altro all’espansione di forme metriche nuove, al perfezionamento di quelle esistenti e alla fortunata proliferazione di alcune […]

Continue Reading
GHIGNOTALIA

L’amaro ghigno di Talia. Saggi sulla poesia satirica

di Alessandra Di Ricco   Il libro illustra momenti diversi della storia della satira, disposti lungo un percorso che attraversa l’intero 700 e giunge fino all’età napoleonica: dalla prima fortuna, tutta toscana e tutta legata all’idea dell’esclusivo primato linguistico e letterario fiorentino, fino alle varie esperienza di scrittura satirica sorte in opposizione ai regimi ‘francesi’. […]

Continue Reading
aminta

Aminta 1573-1580. Amore e matrimonio in casa D’Este

di Elisabetta Graziosi   Questo libro contiene molte parti narrate con puntiglio da cronachista e molte, moltissime notizie storiche: ma nonostante questa veste pedantemente erudita, è un libro a tesi. La prima di queste tesi è che l’Aminta fu scritta nel 1573 per favorire un matrimonio dinastico in casa d’Este, desiderato e concertato da Alfonso […]

Continue Reading

Dalla canzone al canto. Studi sulla metrica e lo stile dei canti leopardiani

di Francesco De Rosa   Gli studi raccolti in questo volume vorrebbero costituire, nel loro insieme, un contributo preparatorio ad un libro ancora da venire: una monografia che ricostruisca la storia metrica (e, necessariamente, anche stilistica, nella misura in cui una simile indagine la richiede) dei Canti; storia che, per ricchezza, originalità e importanza, non […]

Continue Reading
attraverso l'ottava

Attraverso l’ottava. Sintassi e retorica nella “Gerusalemme liberata”

di Arnaldo Soldani   Questa indagine sulla retorica della Liberata si incentra sulle figure costruttive della sintassi, ossia sui moduli di disposizione della frase e del periodo. Per la Gerusalemme un simile approccio si giustifica pienamente per il ruolo storico svolto dal poema, quale collettore delle esperienze retorico-stilistiche rinascimentali e indiscusso punto di riferimento per […]

Continue Reading

La pianella di Scarpinello Tassoni e la nascita dell’eroicomico

di Maria Cristina Cabani   Questo libro indaga i rapporti fra Tassoni e l’epica cavalleresca. Al centro del suo discorso è dunque l’intertestualità, intesa come elemento costitutivo dello stesso genere eroicomico. Il filo che il libro dipana parte infatti dall’accertamento dei complessi rapporti che il Tassoni critico e autore intrattiene con i moderni classici, Ariosto […]

Continue Reading

Gli amori, le beffe, la tragedia. Storia di Pirandello novelliere 1894-1908

di Marina Polacco   Nel predisporre la raccolta delle Novelle per un anno l’obiettivo di Pirandello è quello di uniformare quanto più possibile testi tra loro lontani e di cancellare ogni traccia del passato percorso redazionale delle singole novelle. Il risultato finale è una complessiva omologazione, un azzeramento della dimensione cronologica in favore di una facies apparentemente […]

Continue Reading

Percorsi ottocenteschi

di Grazia Melli   La percezione del ruolo profondamente originale assunto dal poeta e più in generale dal letterato nell’età moderna anima gli scritti foscoliani studiati nella prima parte di questo volume. La prosa dell’Ortis presuppone la consapevolezza di un rapporto nuovo fra scrittore e pubblico e il riferimento al modello dei classici, da Omero […]

Continue Reading

La lingua del “Giorno” e altri studi

di Marco Tizi   Un libro che ne contiene tre, come il titolo preannuncia. Caratteri costanti di questi tre studi sono la strenua attenzione alla realtà testuale (formale linguistica, metrica) e una spiccata sensibilità storica, volta all’individuazione delle componenti tematiche e culturali che confluiscono in quella realtà. Si aggiunga il rigore di una scrittura che […]

Continue Reading

Tra idillio arcadico e idillio filosofico. Studi sulla letteratura campestre del ‘700

di Alessandra Di Ricco   Data per strutturale la propensione dei letterati settecenteschi verso la campagna, occorrerà vedere, di volta in volta, quale significato assume per essa la scelta di vestire panni “arcadici”. Sotto l’apparente fissità si rivela allora la presenza di una realtà più mossa, che già emerge, ad esempio nel momento in cui […]

Continue Reading

“Or si fa rossa, or pallida la luna”. La cultura classica nell’ “Orlando Innamorato”

di Cristina Zampese   I rapporti che legano l’Orlando Innamorato alla tradizione cavalleresca hanno goduto di un certo interesse da parte della critica; un interesse concretizzatosi in particolare nei contributi di Antonio Franceschetti, Rosanna Alhaique Pettinelli e, recentemente, Marco Praloran. La presente ricerca si propone invece di affrontare una questione ancor più scarsamente indagata, anche […]

Continue Reading

Boiardismo ariostesco Presenza e trattamento dell’ “Orlando innamorato” nel “Furioso”

di Giuseppe Sangirardi   Studiare i rapporti che legano, in modo vitale, il Furioso all’Innamorato significa imboccare una serie di percorsi critici differenziati, ma tutti convergenti nel luogo di definizione di quei due oggetti. Significa, dunque, anzitutto rintracciare e analizzare le forme di presenza dell’uno nell’altro testo, distinguerne i livelli e i modi di strutturazione (perché si […]

Continue Reading

La metrica del primo Montale, 1915-1927

di Massimo Antonello L’ambito di questa ricerca è circoscritto alla produzione poetica di Montale dai suoi inizi fino al 1927, ivi comprese le poesie che non hanno avuto accesso a nessuna raccolta dell’autore: gli Ossi di seppia, in fin dei conti non sono che i selected poems di quella produzione, le lezioni a testo rispetto a varianti […]

Continue Reading

“Meraviglioso artificio”. Tecniche narrative e rappresentative nell’ “Orlando Innamorato”

di Marco Praloran   Questa ricerca nasce come secondo approccio al testo dell’Innamorato. Negli anni precedenti ho avuto la possibilità di studiare le strutture formali, dapprima l’endecasillabo e successivamente l’ottava. Man mano che dalle microstrutture si passava a quelle più grandi, l’implicazione con i meccanismi narrativi d’ottava e le formule retoriche di connessione tra le […]

Continue Reading

Materiali per Dino Campana

contributi di A. Casadei, F. Ceragioli, P. Cudini, G. Nencioni, A. Pecoraro, B. Stasi a cura di Piero Cudini   Questo volume propone, in un periodo di rinnovato interesse per l’arte campaniana, una ben articolata serie di interventi su problemi nodali riguardanti la genesi, la struttura, la lingua dei Canti Orfici, oltre che su questioni che […]

Continue Reading